Contattaci

Falsi profili su Instagram, attenti alla truffa dei buoni sconto su Amazon

cittadini informazione notizie tutela 1

Cronaca

Falsi profili su Instagram, attenti alla truffa dei buoni sconto su Amazon

L’ultima truffa online arriva direttamente su Instagram. Numerosi brand e tra tutti Amazon, sono sotto l’attacco di hacker e truffatori telematici che si sono inventati la frode dei falsi profili Instagram che promettono a tutti coloro che diventano follower di regalare “buoni sconto”. Niente di più falso, ha tenuto a precisare Amazon, il colosso delle vendite online, ma anche la Polizia Postale, che sulla pagina Facebook “Commissariato di PS On Line – Italia” ha pubblicato un post – con tanto di screenshot di uno dei profili “fake” – che descrive il meccanismo della nuova truffa che ha il solo scopo di acquisire il maggior numero di followers da rivendere a caro prezzo a fronte di alcuna utilità per coloro che capitano nelle maglie del “pirata” di turno: “La truffa continua anche su instagram. Accedendo alla popolare applicazione di mobile photography, numerosi utenti italiani negli ultimi tempi si sono imbattuti in alcuni profili instagram fake di noti brand come amazon che promettono la possibilità di ottenere buoni sconto semplicemente diventando follower del profilo incriminato e ricondividendo uno screenshot sul proprio profilo. Ovviamente niente di tutto questo è vero, l’escamotage utilizzato dai truffatori su Instagram ha l’obiettivo di acquisire un buon numero di followers su questi profili fake per poi rivenderli a caro prezzo. La stessa Amazon ha informato gli utenti di essere al corrente di questa attività illecita, tuttavia sottolinea che non sta regalando alcun buono sconto su Instagram”. Non finiremo mai d’informare i cittadini su quanto può accadere navigando in rete e utilizzando i social, rileva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”: il trucco per non essere truffati è prestare sempre la massima attenzione.

Fonte: “Sportello dei Diritti”

Continua a leggere
Pubblicità

Approfondisci l’argomento sui nostri canali social:

Pagina Facebook di Castelvetranesi.it

Altri in Cronaca

Vai su