Contattaci

 Il II Circolo Ruggero Settimo con Legambiente per il progetto “Puliamo il Mondo”

 Il II Circolo Ruggero Settimo con Legambiente per il progetto “Puliamo il Mondo”

Sociale

 Il II Circolo Ruggero Settimo con Legambiente per il progetto “Puliamo il Mondo”

Venerdì 20 settembre 2019, all’interno dei giardini del II Circolo Didattico Ruggero Settimo, a partire dalle  alle ore 9.30,  si è svolta la  giornata dedicata alla “Pulizia del Mondo”, promossa da Legambiente, in collaborazione con il Comune di Castelvetrano. 

Puliamo il Mondo è l’edizione italiana di Clean up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo.  Con questa iniziativa vengono liberate dai rifiuti e dall’incuria i parchi, i giardini, le strade, le piazze, i fiumi e le spiagge di molte città del mondo. Portata in Italia nel 1993 da Legambiente, che ne ha assunto il ruolo di comitato organizzatore, è presente su tutto il territorio nazionale grazie all’instancabile lavoro di oltre 1.000 gruppi di “volontari dell’ambiente” che da 26 anni organizzano l’iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, comitati, istituzioni locali e aziende. Centinaia gli appuntamenti con le scuole in questa giornata lungo tutta   la penisola per ripulire le piazze, le strade, i parchi delle nostre città dai rifiuti abbandonati, dal degrado, dai pregiudizi.

I  volenterosi bambini frequentanti le classi quinte, si sono rimboccati le maniche e muniti di guanti, rastrelli, cappellini e pettorine recanti il logo di Legambiente, si sono uniti ai volontari dell’Associazione per fare qualcosa di utile per l’ambiente, attraverso la pulizia dei giardini della scuola.

Nel mirino rifiuti abbandonati e non solo:  per i bambini partecipare a “Puliamo il Mondo”  non è stato  solo un momento finalizzato alla rimozione dei rifiuti  e alla diffusione di comportamenti sostenibili e rispettosi dell’ambiente; è stato anche un momento  per  la promozione di una convivenza positiva tra le persone, con l’obiettivo di favorire il dialogo e lo scambio interculturale per un mondo pulito, civile, inclusivo, da costruire insieme. Un atto di cittadinanza responsabile sempre più necessario, per tutelare ambiente e convivenza, una battaglia di civiltà  a cominciare dalle scuole.

 

Addetto stampa Angela Scirè

Contributo fotografico Ninni Giardina

 

Continua a leggere
Pubblicità

Approfondisci l’argomento sui nostri canali social:

Pagina Facebook di Castelvetranesi.it

Altri in Sociale

Vai su