Contattaci

I.C. Capuana-Pardo: “Scuola innovativa” con gli scacchi

I.C. Capuana-Pardo: “Scuola innovativa” con gli scacchi

Sociale

I.C. Capuana-Pardo: “Scuola innovativa” con gli scacchi

Si dice che, anticamente, il re di Persia chiese a Sissa Nassir di inventare un gioco che gli permettesse di non annoiarsi mai. E così Sissa inventò il gioco degli scacchi che, come tutti i giochi e gli sport mantiene delle regole precise, permettendo altresì infinite combinazioni e variazioni durante il suo svolgimento, consentendo di sviluppare il pensiero logico e matematico come i migliori quesiti enigmistici.

L’I.C. “Capuana-Pardo”, nell’ambito del progetto PON 10.2.1A-FSEPON-SI-2017-170 – competenze di base “Scuola Innovativa”, ha attivato il modulo formativo di 30 H “Scacco Matto” che si è concluso il giorno 15 giugno presso l’Area 14 di Castelvetrano.

Il progetto, rivolto alle classi quarte e quinte della scuola primaria e a tutte le classi della scuola secondaria di 1° grado, è stato condotto dall’ins. Guerrina Rosanna Capozzello che, durante le lezioni, si è avvalsa di metodologie innovative volte a presentare le attività come ricerca-azione, attraverso procedure di problem-solving, concretizzate anche nella presentazione scritta di eventuali finali di partita, utili per favorire il ragionamento e stimolare la curiosità degli alunni.
Secondo molti studi accreditati, il gioco degli scacchi, basato sulla riflessione e sulla strategia, offre numerosi benefici a chi lo pratica, specialmente ai più giovani, che si abituano a potenziare l’attenzione, la memoria e a gestire le emozioni, migliorando anche il rendimento scolastico.
Non sono mancati momenti dedicati alla poesia (numerosi i letterati e gli scrittori che hanno dedicato versi a questo sport), alla storia degli scacchi, alla conoscenza dei pezzi e del regolamento del gioco e allo studio di mosse tattiche per capire nel profondo il meccanismo di logica e matematica che offre innumerevoli possibilità di azione sulla scacchiera.

Durante la giornata del 15 giugno si è disputato un torneo individuale, in cui i giovani scacchisti hanno dato prova delle competenze acquisite e delle loro capacità di ragionamento e di concentrazione. Prezioso il contributo dell’Ing. Francesco Bianco, Presidente del “Circolo del Re” di Castelvetrano che ha arbitrato le partite.

Un sentito ringraziamento va rivolto inoltre a coloro i quali hanno permesso e/o preso parte all’evento: alla Dirigente scolastica, prof.ssa Anna Vania Stallone, alla sua collaboratrice, nonché vice-preside, prof.ssa Raffaella Ferranti, all’A.D. dell’Istituto, dott.ssa Marianna Accardi, a Cosimo Rizzuto, Direttore generale e artistico di Area 14, all’esperto del PON, l’ins. Guerrina Rosanna Capozzello, al tutor, prof.ssa Lucia Daidone, alla figura aggiuntiva, dott.ssa Giuseppina Trinceri, allo staff amministrativo dell’Istituto, guidato dalla dott.ssa Benedetta Stallone. Si ringraziano inoltre gli alunni del corso e i genitori presenti.

I.C. “Capuana-Pardo”
Prof.ssa Caterina Valeria Girlando

Continua a leggere
Pubblicità

Approfondisci l’argomento sui nostri canali social:

Pagina Facebook di Castelvetranesi.it

Altri in Sociale

Vai su